Cronaca

Arrestato rapinatore dopo una settimana di indagini

L'uomo di trentanove anni aveva rapinato un ragazzino di 14 anni una settimana fa dopo averlo minacciato con un taglierino alla gola. L'altra mattina l'arresto e la restituzione della refurtiva

L'altra mattina a Paderno Dugnano è stato arrestato un uomo con l’accusa di rapina aggravata. Infatti il trentanovenne è responsabile, secondo le indagini delle forze dell’ordine, di una rapina avvenuta una settimana fa ai danni di un quattordicenne. Il ragazzino era per strada di sera, quando all’improvviso si è trovato davanti l’aggressore.

Quest’ultimo ha minacciato la sua vittima con un taglierino puntato alla gola. Il quattordicenne gli ha consegnato subito l’IPhone, che era in suo possesso: l’uomo accontentandosi del bottino è poi fuggito. Il ragazzo, ancora spaventato per l’accaduto, è corso a casa confessando tutto alla madre. I due si sono poi recati alla tenenza di Paderno, dove hanno sporto denuncia.

Per fortuna, il ragazzo è stato in grado di fornire numerosi dettagli alle forze dell’ordine che hanno potuto così costruire un identikit dell’aggressore. Da lì sono partite le indagini, durate una settimana. La custodia cautelare del trentanovenne è stata decisa ieri dal tribunale di Monza, dopo la raccolta di tutte le prove necessarie. Ora il rapinatore si trova nel carcere di Monza, mentre la refurtiva è già tornata nelle mani del suo giovane proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato rapinatore dopo una settimana di indagini

MilanoToday è in caricamento