rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Opera / Via Camillo Benso Conte di Cavour

Rapinarono e aggredirono un uomo, incastrati dai tabulati telefonici

In manette sono finiti tre malviventi di Rozzano. Due dei rapinatori in passato avevano lavorato come addetti alla sicurezza nel supermercato della vittima

Il 23 aprile del 2012 avevano aggredito e rapinato il gestore di un supermercato e il 14 febbraio 2013, quasi un anno dopo, sono stati arrestati. Si tratta di tre malviventi italiani residenti a Rozzano: Luca M., Wiliam S. e Vincenzo P. di 20, 24 e 42 anni. I carabinieri della stazione di Opera sono risaliti a loro dopo una lunga indagine che ha permesso di ricostruire le dinamiche del colpo commesso e i ruoli di ciascuno dei soggetti nella rapina.

Rapinano e aggrediscono ex datore di lavoro

Secondo i militari, quel lunedì, il proprietario di un supermercato di Binasco, Roberto F., è stato avvicinato dal rapinatore 20enne, Luca, che lo ha colpito in faccia con la canna della pistola e gli ha portato via i soldi dell'incasso del weekend, 13 mila euro. Il fatto è avvenuto sulla soglia dell'ingresso della banca di via Cavour 15, a Opera. Il malvivente si era poi allontanato con alcuni complici a bordo di una Mercedes Classe A.

Dopo aver visionato i filmati delle telecamere della banca e di quelle comunali, i militari sono riusciti a risalire a i tre balordi, già noti alle forze dell'ordine di Rozzano.

Wiliam e Vincenzo avevano addirittura lavorato come addetti alla sicurezza nel market della vittima fino al gennaio del 2012, per questa ragione conoscevano i suoi movimenti. E sempre per questo sono rimasti nell'auto al momento dell'aggressione. Sono stati incastrati dalla targa dell'auto, dai tabulati telefonici e dalla cella del cellulare che lì colloca nella zona della banca proprio all'ora della rapina, circa le 14 e 30.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinarono e aggredirono un uomo, incastrati dai tabulati telefonici

MilanoToday è in caricamento