Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Spaccio nel Parco delle Groane: arrestati 14 pusher tra hinterland di Milano e Brianza

L'operazione è scattata nella mattinata di venerdì 16 giugno

Gli spacciatori al lavoro

Duro colpo al fenomeno dello spaccio nel Parco delle Groane. A metterlo a segno sono stati i carabinieri del comando provinciale di Milano, e in particolare l’aliquota radiomobile della compagnia di Desio. La notizia è stata diramata dall'Arma con una nota.

Con un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Monza, sono finiti in carcere per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti 14 spacciatori (sette cittadini marocchini, quattro tunisini, due italiani, un albanese) tra i 23 e i 51 anni di età.

ViDEO | Gli spacciatori al lavoro

video-97

In totale sono stati smantellati tre gruppi criminali. Il primo, con a capo un cittadino marocchino di 51 anni, vendeva a settimana circa 3-400 grammi di cocaina. Tradotto? Muoveva circa 24mila euro ogni sette giorni: era un grossista e riforniva gli altri spacciatori; l'uomo è stato arrestato con 18 kg di eroina. Il secondo gruppo, invece, aveva al vertice un cittadino marocchino di 34 che veniva aiutato negli affari dalla moglie (una donna italiana, incensurata): avevano la loro base logistica a Bovisio Masciago, comune dove vivevano e lavoravano la droga; gestivano lo spaccio al dettaglio  nel cimitero di Paderno, Limbiate e su un cavalcavia della Milano Meda. Il terzo gruppo aveva al vertice due cittadini marocchini di 26 e 29 anni, sotto di loro numerosi pusher che rifornivano di droga le piazz di spaccio del milanese e della brianza.

Quattordici arresti, ma non solo. Durante le indagini sono scattate le manette per 22 persone e sono stati sequestrati circa sei chilogrammi di cocaina, tredici di hashish e prove per oltre 260 episodi di spaccio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio nel Parco delle Groane: arrestati 14 pusher tra hinterland di Milano e Brianza

MilanoToday è in caricamento