La seconda vita dell'ex commerciante: dagli abiti alla droga nella mega casa in centro

L'uomo, un cittadino libico di 73 anni, è stato arrestato (di nuovo) dalla polizia. La storia

Dopo la pensione, si era reinventato. Dopo anni trascorsi nel suo negozio a vendere abiti, aveva deciso di restare - a modo suo - nel commercio. E non si è arreso neanche dopo un primo arresto, perché una volta tornato libero ha ricominciato i suoi affari, finendo di nuovo in manette. 

Un uomo di 73 anni, un cittadino libico che da anni vive a Milano, è stato arrestato sabato scorso dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli agenti della squadra investigativa, guidati dalla dirigente Anna Laruccia, sono arrivati a lui grazie alla segnalazione di una fonte e hanno subito scoperto che si trattava dello stesso 73enne che loro stessi avevano fermato nel 2017 dopo averlo sorpreso con quasi un chilo e mezzo di droga. 

Il pusher con la casa in centro

Così, per capirci di più, i poliziotti hanno iniziato gli appostamenti sotto casa dell'uomo, che a lungo ha gestito un negozio in città e che vive in una casa di 150 metri quadri in via Vincenzo Monti, in pieno centro, tra l'Arco della Pace e CityLife. Gli investigatori hanno notato un continuo via vai di ragazzi, molti dei quali minorenni, dall'appartamento del 73enne e hanno riscontrato che l'ex commerciante non usciva praticamente mai, tanto che molto spesso si faceva consegnare la spesa direttamente nell'abitazione. 

Sabato mattina è arrivata la svolta. Gli agenti hanno atteso che il custode bussasse a casa del pusher per consegnargli la posta e sono riusciti a entrare nell'appartamento. Lì hanno subito visto un barattolo pieno di marijuana sul divano e hanno così deciso di perquisire il resto delle stanze. In totale i poliziotti hanno messo le mani su quasi settecento grammi di droga, tra hashish ed "erba", soldi in contanti e un cellulare. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È verosimile che il 73enne, descritto come un signore distinto e con una famiglia "normale", spacciasse per conto suo in casa e che rifornisse i piccoli pusher della zona. Davanti ai poliziotti ha fatto scena muta e non ha detto nulla che potesse indirizzare le indagini, ma è stato arrestato e portato a San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento