Cronaca

Condannato per truffa, arrestato mentre faceva le valigie: stava per diventare latitante

L'uomo è stato arrestato dagli agenti della divisione anticrimine della Questura

L'uomo

Aveva le valige quasi pronte e secondo gli agenti della questura stava per scappare e svanire nel nulla, ma è stato arrestato e ora dovrà scontare sette anni e mezzo di carcere. È successo nella serata di venerdì 8 giugno, protagonista del fatto Luciano N., italiano di 65 anni originario di Messina e residente a Corbetta, arrestato dai poliziotti della divisione anticrimine di via Fatebenefratelli dopo una condanna emessa dal palazzo di giustizia.

L'uomo, come riportato in una nota diramata dalla questura, ha messo a segno diverse truffe tra il 2007 e il 2011. Appena il tribunale di Milano ha firmato l'ordinanza di carcerazione i poliziotti hanno suonato alla porta di casa sua per ammanettarlo e  lo hanno sorpreso con le valigie quasi pronte: "si stava preparando per rendersi latitante", precisano gli investigatori. Luciano N., infatti, era rimasto libero durante tutte le fasi del procedimento penale. 

Dopo gli accertamenti di rito il 65enne è stato accompagnato nel carcere di San Vittore, ora dovrà scontare una pena di 7 anni e 6 mesi.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per truffa, arrestato mentre faceva le valigie: stava per diventare latitante

MilanoToday è in caricamento