menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunciato il lunedì, arrestato martedì: in manette il ladro di corrente "instancabile"

In manette un 42enne. Era già stato denunciato lunedì, ma il giorno dopo è tornato in azione

Prima indagato, poi arrestato. Tutto nel giro di 24 ore. A scrivere il particolare record è stato un 42enne, cittadino italiano, che nelle scorse ore è finito in manette a Milano con l'accusa di furto aggravato dopo essere stato sorpreso a rubare, letteralmente, la corrente elettrica. 

I suoi guai con la polizia sono iniziati lunedì mattina, quando i tecnici Unareti sono intervenuti in un condominio di via Giampietrino, alla Bovisa, scoprendo un allaccio abusivo al contatore. I poliziotti hanno identificato il ladro di energia, proprio il 42enne, e lo hanno indagato a piede libero, mentre gli operai hanno apposto i sigilli all'impianto. 

Martedì mattina, poco dopo le 10, il copione si è però ripetuto praticamente identico. Gli impiegati dell'azienda che gestisce la distribuzione di gas e corrente, hanno infatti scoperto che i "blocchi" erano stati tolti e che l'allaccio abusivo era stato riattivato. I poliziotti hanno quindi bussato nuovamente a casa del 42enne e questa volta lo hanno portato via in manette. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento