rotate-mobile
Cronaca Cimiano / Via Padova

Rivolta contro la polizia in via Padova: in 30 contro gli agenti per liberare un arrestato

Gli agenti stavano arrestando un 17enne sospettato di aver rapinato un turista in centro a Milano. Poco prima era stato fermato un suo complice

In trenta contro le forze dell'ordine. Per liberare un loro amico. Rivolta anti polizia giovedì pomeriggio in via Padova, dove gli agenti della squadra mobile e delle volanti sono stati aggrediti mentre cercavano di arrestare un 17enne, cittadino algerino, accusato di aver rapinato un turista del suo orologio di lusso in centro a Milano. 

Il raid era avvenuto lo scorso 22 marzo, quando il 17enne e due complici avevano aggredito un 56enne montenegrino in via dei Giardini e gli avevano portato via un Audemars Piguet dal valore di 20mila euro. In flagranza era stato arrestato un 17enne marocchino che per cercare di scappare aveva spaccato il naso a una poliziotta con una testata. Gli investigatori della squadra mobile, subito dopo il furto, hanno iniziato a stringere il cerchio attorno ai due fuggiti, ripresi da numerose telecamere del centro. 

Giovedì la svolta. Il primo dei due è stato trovato in viale Monza verso le 17.50, vestito esattamente come il giorno dello scippo. Nonostante un tentativo di reazione, è stato raggiunto, bloccato e sottoposto a fermo con l'accusa di rapina. Il giovane, che ha detto di essere nato nel 2008 in Marocco, è in realtà risultato maggiorenne - dopo gli esami in ospedale - ed è stato accompagnato a San Vittore. Un'ora dopo è stata invece la volta del 17enne, rintracciato in un ristorante di viale Padova. 

Appena è uscito, i poliziotti si sono avvicinati e lo hanno fermato. Il ragazzino ha però urlato qualcosa in arabo, attirando l'attenzione di alcuni nordafricani che erano presenti in strada oltre che di qualche esponente antagonista del vicino centro sociale T28. A quel punto gli agenti hanno dovuto fare i conti con oltre trenta persone che nel tentativo di liberare il fermato hanno scagliato contro gli investigatori qualsiasi cosa, circondando le volanti. 

Nonostante la rivolta, gli uomini della Mobile sono comunque riusciti a portar via il 17enne, anche lui poi accompagnato in carcere, al Beccaria. Approfondendo le verifiche sul suo conto, i poliziotti hanno scoperto che era già stato arrestato a giugno scorso per alcuni furti in negozi e farmacie prima di essere messo in una comunità, da cui era scappato. Nel parapiglia un agente è rimasto ferito a un ginocchio ed è finito in ospedale con una prognosi di 7 giorni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivolta contro la polizia in via Padova: in 30 contro gli agenti per liberare un arrestato

MilanoToday è in caricamento