Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Asili nido, standard più alti delle strutture private a Sesto

Cambiano le modalità di accreditamento dei servizi alla prima infanzia, nidi e micronidi. Le strutture private che hanno intenzione di chiedere l'accreditamento, dovranno avere anche requisiti aggiuntivi e migliorativi richiesti dal Comune di Sesto

Cambiano le modalità di accreditamento dei servizi alla prima infanzia, nidi e micronidi. Il Consiglio comunale ha approvato ieri, con voto positivo di tutte le forze politiche e l’astensione della Lega, la delibera “Accreditamento delle unità d’offerta sociali per la prima infanzia. Approvazione dei requisiti e delle procedure”.

LA DELIBERA - Dal 2004, con una delibera di Giunta del mese di marzo, l’Amministrazione comunale di Sesto ha avviato il percorso di accreditamento per ampliare l’offerta di posti nido disponibili in città. Questo percorso ha fatto di Sesto un comune prototipo nella nostra regione. Non esisteva, infatti, in Lombardia un modello equivalente. Tanto che solo recentemente la Regione ha definito i criteri di accreditamento.

I MIGLIORAMENTI - Le strutture private che hanno intenzione di chiedere l’accreditamento, oltre alle normative stabilite da regione Lombardia, dovranno, quindi, avere anche requisiti aggiuntivi e migliorativi richiesti dal Comune di Sesto quali, ad esempio, un’esperienza di almeno tre anni nella gestione dei servizi sociali per la prima infanzia; un’adeguata professionalità degli educatori; la condivisione con l’Amministrazione comunale di percorsi per la definizione del progetto educativo e dell’attività di aggiornamento del personale; la disponibilità a partecipare a iniziative di collaborazione e di coordinamento con i servizi per la prima infanzia presenti in città.

"AMPLIAMENTO DEI SERVIZI" - “Questi requisiti – spiega l'assessore comunale all'Educazione Monica Chittò – sono indispensabili per garantire che le strutture accreditate rispondano appieno agli alti standard di qualità presenti nelle strutture pubbliche. Tutte le strutture private che hanno iniziato o inizieranno il percorso di accreditamento, sono state e saranno accompagnate in questo cammino dagli uffici del Settore Educazione del Comune. L’Amministrazione comunale si fa quindi garante e promotrice di un ampliamento della qualità dei servizi, sia nella prima fase sia nel monitoraggio costante delle attività. In questo, quindi, non assumiamo un ruolo burocratico, ma rimaniamo parte attiva e protagonista nei servizi alla prima infanzia, decidendo di assumere un principio alto della sussidiarietà”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili nido, standard più alti delle strutture private a Sesto

MilanoToday è in caricamento