Cronaca Via Matteotti

Assago, tenta la violenza sulla convivente: arrestato pregiudicato

Sieropositivo e con un passato di tossicodipendente, ha tentato di abusare della convivente. Ma lei si è chiusa sul balcone gridando e minacciando di lanciarsi nel vuoto. Lesioni multiple al volto, si dovrà operare

Si è chiusa sul balcone, al terzo piano di una palazzina di Assago (Mi) e ha minacciato di lanciarsi nel vuoto se qualcuno non avesse chiamato le forze dell'ordine. Così, quando i carabinieri sono arrivati e hanno sfondato la porta dell'abitazione, dentro hanno trovato un uomo in stato confusionale e la donna chiusa sul terrazzo.

Il gesto disperato della donna, dirà poi lei stessa, è stato dettato dalla violenza del convivente che la scorsa notte ha tentato di abusare di lei sessualmente, picchiandola. Lei ha cercato di difendersi colpendolo alla testa con una bottiglia e poi sarebbe scappata sul balcone, urlando aiuto.


Entrambi sono stati trasportati al pronto soccorso dell'ospedale San Paolo: alla donna sono state riscontrate multiple lesioni al volto, per le quali si renderà necessario un'operazione chirurgica; la prognosi è di 21 giorni. La ferita alla testa dell'uomo è stata medicata e lui dimesso e arrestato. Si tratta di Simo C. 45 anni, pregiudicato italiano sieropositivo e con un passato di tossicodipendenza. La sua convivente, invece, è una donna italiana di 30 anni, incensurata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assago, tenta la violenza sulla convivente: arrestato pregiudicato

MilanoToday è in caricamento