Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

L’assistente sociale che irretiva il 13enne: me ne sono innamorata

E’ stata arrestata qualche giorno fa per aver intrattenuto una relazione intima con uno suo assistito 13enne. Ora l’assistente sociale si dice innamorata dell’adolescente. Intanto la cooperativa Diapason ha perso i fondi e la collaborazione con il Comune

E' stata scoperta ed arrestata qualche giorno fa l’assistente sociale di 30 anni, che intratteneva una relazione sessuale con un suo assistito 13enne. La donna è stata accusata di violenza sessuale, perché il ragazzino ha meno di 14 anni.

Ora la ragazza si dichiara innamorata dell’adolescente, con cui ormai intratteneva un rapporto privilegiato da due mesi. Sconvolto il fidanzato 30enne dell’assistente sociale, che non si era accorto di nulla e non poteva immaginare cosa succedeva quando la ragazza andava a fare visita al suo assistito.

L’ultima visita, martedì, le è costata l’arresto. La madre del 13enne infatti l’ha sorpresa in atteggiamenti intimi con suo figlio e ha chiamato i carabinieri. Il ragazzino è stato da subito sulla difensiva, ribadendo sia alla madre che ai carabinieri che era consenziente. Sfortunatamente per lui però, la volontà di un minore di 14 anni non ha valore legale.

Le conseguenze peggiori di questa vicenda sono tutte per la Diapason, una onlus conosciuta e rispettata nell’ambiente e per cui l’assistente sociale lavorava: il Comune infatti ha deciso di sospendere sia la collaborazione che l’erogazione dei fondi per loro.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’assistente sociale che irretiva il 13enne: me ne sono innamorata

MilanoToday è in caricamento