Atalanta-Valencia a Milano, incroci pericolosi tra ultras: allerta massima e niente alcol

L'osservatorio classifica la gara come "partita a rischio". Ecco le decisioni del prefetto

Gli scontri prima di Atalanta-Dinamo

Un giro di amicizie e rivalità. La voglia di esserci, come già accaduto in passato. E, probabilmente, un'altra voglia: quella di mostrare i muscoli, la propria forza. È allerta massima a Milano per Atalanta-Valencia, la gara valevole per gli ottavi di Champions League che si giocherà mercoledì alle 21 al Meazza, diventata ormai la seconda casa degli orobici per le partite internazionali. 

A preoccupare sono i potenziali incroci tra ultras atalantini e spagnoli, storicamente gemellati con gli interisti, tanto che alcuni di loro erano addirittura presenti in città per l'ultimo derby, caratterizzato dai tafferugli pre gara con la polizia. 

Atalanta-Valencia, niente alcol

L'osservatorio per le manifestazioni sportive ha classificato la gara con un livello di "rischio 3" e il prefetto di Milano Renato Saccone ha messo nero su bianco che "sono in arrivo circa 2.500 tifosi ospiti, tra cui anche soggetti riconducibili alla categoria a rischio". Per questo - "per la sussistenza di un concreto e reale pregiudizio per la sicurezza e l'ordine pubblico" - la prefettura ha deciso di vietate dalle 12 alle 24 del 19 febbraio la vendita di bevande alcoliche nelle zone di San Siro e dintorni. 

Dalle 8 alle 20, invece, stop all'alcol tra corso Como, Darsena e le vie del centro, dove potrebbero radunarsi i tifosi del Valencia. 

Spagnoli e interisti gemellati

La miccia potrebbe essere accesa dalla forte amicizia tra la curva Nord dell'Inter - rivale dei bergamaschi - e quella del Valencia. Prima di tutte le gare dell'Atalanta, gli ultras di casa hanno presidiato il Baretto - va comunque detto che non si sono mai registrati incidenti - e lo stesso potrebbero fare mercoledì sera prima della partita. 

Proprio davanti al Baretto, nel pre derby, i tifosi della Nord hanno cercato una prova di forza con la polizia e ne è nato un contatto tra lanci di bottiglie e una carica di alleggerimento, che ha portato all'arresto di un tifoso del Nizza e di uno storico capo ultrà dell'Inter, per la violazione del Daspo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di Atalanta-Dinamo Zagabria, anche quella disputata al Meazza, si erano invece registrati scontri tra atalantini e croati: il bilancio finale era stato di otto feriti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento