Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Tribunale del Lavoro respinge il ricorso di Mohammed

Il Tribunale del lavoro respinge il ricorso di Mohamed, lui non ha mai presentato domanda di assuzione. Ma il giudice lascia intendere che sulla questione ci sarebbe "da approfondire"

Il giudice del Tribunale del lavoro di Milano, Maria Gabriella Mennuni, ha respinto il ricorso presentato da Mohamed Hailoua, il marocchino di 18 anni che voleva combattere Atm per il decreto regio del 1931 che vieta all’azienda di trasporto pubblico di assumere lavoratori che non abbiamo cittadinanza italiana o europea.

Il giudice ha spiegato nell’ordinanza che manca l’interesse ad agire, perché il giovane marocchino non ha mai presentato domanda di assunzione all’Atm: “difettando il requisito della concretezza che sarebbe stato raggiunto attraverso la presentazione alla convenuta della domanda di assunzione”. Il giovane non ha mai fatto domanda di assunzione all’azienda, perché una volta visto il bando di concorso si è subito accorto di non avere i requisiti necessari per ottenere il lavoro. Riguardo a questo aspetto però il documento del tribunale è piuttosto chiaro: “il contenuto di un bando di concorso non sembra rappresentare un serio ostacolo alla semplice presentazione di una domanda di ammissione”.

Comunque una piccola bacchettata per l’azienda milanese c’è. La Menunni scrive infatti che la questione per i suoi risvolti giuridici e sociali" merita certamente un maggiore approfondimento nel merito", ma con profondo rincrescimento, deve fermarsi all'accertamento negativo della sussistenza delle condizioni”.

Atm si è detta soddisfatta della sentenza, anche se il rigetto del ricorso era “ampiamente previsto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale del Lavoro respinge il ricorso di Mohammed

MilanoToday è in caricamento