Stormo di uccelli nel motore: aereo costretto a un atterraggio di emergenza a Linate

È successo nella giornata di martedì 11 giugno su un Airbus A319 Alitalia decollato da Linate

Immagine repertorio

Atterraggio d'emergenza a Linate per il volo Az1765 in servizio dall'aeroporto di Milano fino a Palermo. Il velivolo, un Airbus A319 di Alitalia, era decollato alle 12.16 dallo scalo milanese ed era diretto al Falcone-Borsellino, ma il capitano ha chiesto alla torre di controllo di poter rientrare immediatamente dopo aver urtato uno stormo di uccelli in volo: un birdstriking, come si dice in gergo.

L'autorizzazione è arrivata dopo poco e l'aereo è atterrato senza problemi dopo circa mezz'ora dal decollo. Nonostante la comprensibile apprensione, tutto si è svolto nelle procedure e l'atterraggio è avvenuto in piena sicurezza.Il volo è stato cancellato.

Il percorso eseguito dall'aereo

volo-2

Bird strike: cos'è

Il bird strike (dall'inglese bird, volatile e strike, impatto), viene usato in aviazione per indicare l'impatto tra un aeromobile e un volatile. Il fenomeno accade più di frequente durante il decollo o l'atterraggio e in voli a bassa quota. Tuttavia, casi di impatto con volatili si sono verificati anche ad altitudini più elevate, come 6mila o 9mila metri sul livello del mare. Il punto d'impatto è spesso la parte anteriore della fusoliera, specie il parabrezza o l'elica, poiché è la più esposta nel caso in cui l'uccello giunga in senso opposto.

Molto frequenti, anche se meno pericolosi, sono anche gli impatti contro l'ala e contro il carrello. Molto temibile poi, per gli aviogetti, è l'inghiottimento del volatile da parte della presa d'aria. L'ingestione dell'animale può causare danni alle palette del compressore con conseguente rischio di arresto o di incendio del propulsore, costringendo il pilota, nel migliore dei casi, a riportare a terra il velivolo.

Da diversi anni le aziende produttrici di motori aeronautici devono sottoporre i loro prodotti a collaudi di robustezza per impatti di questo tipo, per poter prevedere i possibili danni causati e trovare delle soluzioni tecniche per ridurre al minimo il rischio di grave malfunzionamento e il conseguente pericolo di incidente fatale.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Gli alimenti alternativi al caffè che ti tengono sveglio

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Ragazza totalmente nuda sul balcone urla e chiede aiuto: poco prima era a casa del vicino

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento