Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Aumentano tariffe macchinette caffè: ed è rivolta a Milano

Il caffè negli uffici comunali passa da 25 a 30 centesimi. Ed è "rivolta" con assemblee e volantini

Il volantino sull'aumento di caffè (foto Repubblica.it)

Una vera e propria sommossa. La causa (principale): il caffè che passa da 25 a 30 centesimi. E ancora: biscotti da 30 a 70 centesimi, pasta frolla a da 30 a 50, merendine da 70 centesimi a 1,10 euro. Come, evidentemente, in qualsiasi altro luogo di lavoro in Italia. 

Ma ai dipendenti del Comune di Milano, il passaggio della gestione delle macchinette automatiche da un'azienda a un'altra (per due anni) non è andato giù. Principalmente per il ritocco dei prezzi. 

Sono state fatte così assemblee, distribuiti volantini, come se si trattasse del licenziamento di centinaia di persone. In uno scritto si parla di "organizzazione" in gruppi d'acquisto, in "alternativa alla pausa caffè" e "richiesta di un incontro con l'amministrazione. Gli aumenti hanno riguardato tutti gli uffici ed edifici comunali. 

Difficile pensare cosa accadrà quando aumenteranno anche i prezzi alla bouvette di Palazzo Marino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumentano tariffe macchinette caffè: ed è rivolta a Milano

MilanoToday è in caricamento