menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberghi a Milano

Alberghi a Milano

La tassa di soggiorno aumenta: un euro in più per visitare Milano

Il ritocco consentirà al Comune di riscuotere circa il 30% in più dei 17 milioni ricavati in otto mesi

Introdotta da un anno, la tassa di soggiorno è in procinto di aumentare dal primo di luglio del 2013. Lo ha stabilito la giunta comunale. Il rincaro sarà di un euro.per ogni stella della struttura. Con due correzioni, una per agosto e una, da gennaio, per i congressisti. Ma gli albergatori non gradiscono.

La tassa, introdotta nel giugno 2012, attualmente costa un euro per ogni stella. Con l'aumento, si pagheranno due euro negli alberghi a una stella, tre euro nei due stelle, quattro euro nei tre stelle e cinque euro per tutti gli altri hotle e strutture ricettive. Sarà però dimezzata ad agosto (mese di bassa stagione a Milano) e - da gennaio 2014 - per i congressi con più di mille partecipanti.

Gli albergatori protestano: sostengono che il comune non li ha convocati per discutere l'aumento della tassa, ma "abbiamo sentito soltanto voci di corridoio per settimane", afferma Sofia Vedani (albergatori di Confcommercio). E giudicano "risibili" i due sgravi previsti per agosto e per i grandi congressi. Palazzo Marino però replica di avere tenuto quattro incontri, a maggio, con i rappresentanti di categoria.

Da quando è in vigore, cioè da otto mesi, la tassa ha fruttato 17 milioni di euro abbondanti, di cui il 65% dagli hotel a quattro stelle. Secondo i primi calcoli, il gettito aumenterà del 30% con gli aumenti deliberati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento