Cronaca Bruzzano / Via Vincenzo da Seregno

Autista Atm insultato e aggredito con un estintore da una donna

La donna, una quarantaduenne con precedenti, ha preteso di scendere in un punto dove non c'era la fermata e si è scagliata contro l'autista e contro la porta del mezzo con un estintore. E' stata arrestata

L'aggressione è avvenuta sul 70 - FOTO REPERTORIO

Prima lo ha insultato. Poi, ha cercato di sfondare la porta a calci e con un estintore. Quindi, ha cercato di colpirlo, costringendolo a fermare la corsa per permettere ai passeggeri, terrorizzati, di mettersi in salvo. 

Folle show la notte scorsa, di una donna di quarantadue anni, pregiudicata, su un’autobus della linea 70. Mara, questo il nome della donna, è salita sul mezzo poco dopo mezzanotte, in zona Affori, e dopo qualche minuti ha cominciato a chiedere insistentemente all’autista di scendere in un punto dove non c’è la fermata. 

Al rifiuto del conducente, lo ha prima aggredito verbalmente, poi ha colpito la porta di guida a calci e, infine, ha recuperato dal fondo un estintore che ha usato per sfondare la porta. Il conducente, a quel punto, ha deciso di fermato l’autobus in via Vincenzo da Seregno per permettere ai passeggeri di scappare e ha chiesto aiuto ai carabinieri e alla centrale. 

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto la donna era ancora agitata e tentava di colpire l'autista con l'estintore. L'uomo, di trentasei anni, ha riportato due giorni di prognosi all'ospedale Niguarda. Per la donna, invece, sono scattate le manette con le accuse di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autista Atm insultato e aggredito con un estintore da una donna

MilanoToday è in caricamento