rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Accompagnava in auto tre prostitute: "Sono profughe, hanno bisogno di me"

Bizzarra giustificazione da parte di un pensionato già noto, per lo stesso motivo, alle forze dell'ordine

Un pensionato di 64 anni "taxista" per tre prostitute è stato denunciato dai carabinieri di Vigevano. Risponde di favoreggiamento della prostituzione in base alla legge Merlin. Si tratta di un "recidivo": le forze dell'ordine l'hanno già più volte arrestato o denunciato per lo stesso reato.

Le indagini sono iniziate quando alcuni commercianti di Mortara hanno segnalato ai carabinieri tre ragazze che si presentavano quasi tutti i giorni per acquistare notevoli quantità di preservativi. I carabinieri hanno iniziato le indagini, constatando che le giovani (una 20enne, una 24enne e una 29enne, tutte e tre di nazionalità nigeriana) venivano costantemente accompagnate dal pensionato sia a comprare i preservativi sia sulla provinciale dei Cairoli (ex Ss 596) per esercitare il lavoro.

L'uomo è stato quindi interrogato dai carabinieri, ma si è giustificato in un modo decisamente "bizzarro". Ha affermato che le ragazze non erano romene e quindi non appartenenti all'Unione europea, dunque - a suo parere - non aveva violato alcuna norma. E ha anche sostenuto che le giovani erano profughe per motivi religiosi e politici, pertanto avevano bisogno del suo aiuto.

Ma le tre nigeriane, tutt'altro che profughe, sono invece sprovviste del permesso di soggiorno. Domiciliate a Novara, sono state denunciate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accompagnava in auto tre prostitute: "Sono profughe, hanno bisogno di me"

MilanoToday è in caricamento