menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il campo di via Idro, dove si era scatenata la faida Deragna-Braidich

Il campo di via Idro, dove si era scatenata la faida Deragna-Braidich

Auto bruciata in via Chiesa Rossa, è di una rom Braidich

Appartiene a una 19enne del "clan" di via Idro, fidanzata però con un membro della famiglia rivale Deragna, ed è agli arresti domiciliari nel campo di Chiesa Rossa

Un'auto appartenente a una 19enne della famiglia Braidich è stata incendiata sabato in via Chiesa Rossa. La giovane, O. Braidich, è agli arresti domiciliari nel campo rom della zona, fidanzata con un membro della famiglia Deragna. Le due famiglie sono rivali e hanno fatto parlare di sé per la "faida" del campo di via Idro, culminata con la mega-rissa al San Raffaele e l'uccisione a bastonate di Luca Braidich.

Da tempo ormai i Deragna erano stati trasferiti lontano dal campo di via Idro e precisamente proprio in via Chiesa Rossa, al fine di dividere fisicamente le due famiglie rivali.

La 19enne ha spiegato di avere portato l'auto fuori dal campo perché guasta e di averla poi trovata in fiamme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento