Cronaca

Milano, potrebbero tornare i bus notturni: Atm e Palazzo Marino stanno studiando un piano

Il servizio, tagliato nel 2017 dal comune di Milano, potrebbe tornare la prossima estate

Immagine repertorio

Potrebbero tornare a solcare le vie di Milano gli autobus notturni Atm. Forse già da giugno. Palazzo Marino e l'azienda di trasporti, come riportato da il sito Ilgiorno.it, stanno lavorando al piano; l'idea è quella di (ri)partire con un servizio attivo 7 notti su 7, ma inizialmente limitato ad alcune direttrici di traffico e che possa essere esteso gradualmente solo con l'aumento della domanda.

Prima della loro quasi totale soppressione, arrivata a gennaio 2017, Milano aveva 15 linee notturne che ogni giorno della settimana collegavano il centro alle periferie. Non sarà così la nuova "primavera" degli autobus notturni Atm che, secondo quanto trapelato, saranno delle navette che collegheranno il centro della città alla cerchia della filovia 90-91. Tutto questo oltre alle tre linee notturne sostitutive delle metropolitane, mai cancellate. Poi la situazione potrebbe evolvere in base ai numeri del servizio.

Le navette notturne furono istituite a settembre 2011 dalla giunta Pisapia, eletta a giugno dello stesso anno. Il potenziamento della linea avvenne con Expo: durante i sei mesi dell'Esposizione universale le 15 direttrici restarono in servizio 7 giorni su 7 e non solo nel weekend, come invece era avvenuto nei 4 anni prima. Poi il taglio di 10 linee a gennaio 2017. E ora, forse, la rinascita

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, potrebbero tornare i bus notturni: Atm e Palazzo Marino stanno studiando un piano

MilanoToday è in caricamento