Morte di Enrico Maccari: l'autopsia conferma nessun segno di violenza sul manager

Il cadavere era all’interno di un appartamento di Via Pozzi 1, alla periferia Nord della città

L'uomo e il condominio dov'è stato ritrovato morto (foto S.M.P.)

L'autopsia conferma quanto aveva rivelato il medico legale in un primissimo momento: non c'era nessuna lesione evidente sul corpo di Enrico Maccari, il manager di 55 anni originario di Lecco ma residente in Svizzera scomparso il giorno di Natale e ritrovato morto a Milano.

Il cadavere era all’interno di un appartamento di Via Fratelli Pozzi 1, alla periferia Nord della città. L’autopsia è stata eseguita giovedì sul cadavere dell’uomo.

Il pm Valeria Sottosanti, che ha aperto un fascicolo di indagine per omicidio volontario contro ignoti, ha dunque disposto gli esami tossicologici per accertare se il 55enne avesse assunto droghe oppure o sostanze velenose.

Di Maccari si era persa ogni traccia dal giorno di Natale. Il 29 dicembre era stata scoperta della sua auto, posteggiata non lontana dall’appartamento dove poi è stato rintracciato il corpo del in avanzato stato di putrefazione.

Video | Trovato morto il manager scomparso

video morto maccari-2

L’appartamento era affittato un transessuale colombiano che gli inquirenti non sono ancora riusciti a rintracciare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

  • Milano, sciopero Trenord in arrivo: treni a rischio per 24 ore e nessuna fascia di garanzia

  • I fratelli, l'autista, Omega 3 e Caronte: la banda che voleva sequestrare l'uomo da 4 milioni

Torna su
MilanoToday è in caricamento