Inquinamento: avvisi di garanzia a Formigoni, Podestà e Moratti

Il presidente della Regione Formigoni ha ricevuto un avviso di garanzia per “gettito pericoloso di cose”: sotto accusa sarebbe il piano di azione sull’inquinamento della Lombardia. Avvisi di garanzia per il problema del pm10 anche per il presidente Podestà e il sindaco Moratti

Avvisi di garanzia, per quanto riguarda l’inchiesta sullo sforamento dei limiti di inquinamento, sono stati mandati anche al sindaco Letizia Moratti e al presidente della Provincia Podestà.

Secondo alcune indiscrezioni, la denuncia si tratta di un atto di tutela anche nei confronti degli interessati per poter acquisire la documentazione necessaria a continuare le indagini.

Aggiornato alle 18.20 del 1 dicembre

Oltre alla già annunciata denuncia riguardo lo sforamento dei limiti del pm10, dovrebbe arrivare dall’Aquila anche un altro avviso di garanzia per il presidente Formigoni o almeno lui se lo aspetta.

“Attendo se non a ore, a giorni, un avviso di garanzia da L'Aquila. L'accusa è di aver costruito la Casa dello Studente con 128 posti letto a tempo di record" ha detto Formigoni.

“Questa è un'azione della quale sarò sempre orgoglioso. Sulle mie labbra fiorirà sempre il grido: 'Viva la Regione Lombardia'. Al procuratore de L'Aquila dico che la casa dello Studente, realizzata in legno, fra 30 anni sarà inutilizzabile e il terreno verrà rimesso a disposizione” ha concluso il presidente.

Secondo le prime indiscrezioni, la procura della Repubblica della zona terremotata sta indagando proprio sulla casa dello studente realizza dalla Regione, che ha speso 7,5 milioni di euro. Il terreno su cui è costruita però, sarebbe di proprietà della Curia.

Per ora l’inchiesta è contro ignoti, ma le ipotesi di reato sono quelle di peculato e di distrazione fondi pubblico: il danno erariale è l’accusa più grave perché ipotizza la realizzazione di una struttura pubblica su un terreno privato.

Aggiornato alle 18.12 del 1 dicembre


Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha annunciato, in una conferenza stampa, di aver ricevuto una denuncia ai sensi dell’articolo 674 del codice penale per “gettito pericoloso di cose”, un reato che comprende condotte anche legate all’inquinamento atmosferico ed ambientale.

Ed è proprio il piano di azione regionale della Lombardia sull’inquinamento ad essere sotto accusa.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento