rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Castello / Piazzale Luigi Cadorna

Baby sitter e badanti "condivise" nel quartiere: il progetto del comune

Palazzo Marino ha vinto un bando di Fondazione Cariplo: obiettivi, risparmio economico e maggior coesione sociale

Qualcuno la chiamerà "baby sitter sharing", l'iniziativa promossa dal comune di Milano - che ha vinto un bando di Fondazione Cariplo del valore di un milione e 200 mila euro - per mettere appunto in condivisione servizi alle famiglie, come baby sitter e assistenza familiare per gli anziani (o "badante", come si dice con termine poco appropriato).

Si inizierà con uffici appositi in zona 5 e zona 8, a disposizione dei cittadini che cercano assistenza di questo tipo, e che siano disposti appunto a condividere questo servizio con i propri vicini di casa o comunque con chi vive nelle vicinanze. Al resto ci pensa il comune, attraverso le figure dei mediatori sociali, che si occuperanno di mettere insieme le varie domande di assistenza per organizzare programmi "ad hoc".

Lo scopo, aumentare la coesione sociale nei quartieri, come prevedeva espressamente il bando della Fondazione Cariplo.

I vantaggi per le famiglie potrebbero essere molteplici. Oltre all'aumento della possibilità di socializzare, anche un possibile risparmio economico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby sitter e badanti "condivise" nel quartiere: il progetto del comune

MilanoToday è in caricamento