Badante arrestata: spintonava e legava coppia di anziani, vista in diretta dalla polizia

Nella casa, la questura aveva installato telecamere dopo una segnalazione

Repertorio

Due anziani di circa 80 anni, fratello e sorella, non autosufficienti e con un legale amministratore sono stati a lungo vessati, picchiati e presi di mira dalla loro assistente familiare, una donna sudamericana di 53 anni (con un paio di episodi non dissimili alle spalle: anni fa era stato segnalato un litigio col ffiglio di una donna che assisteva) arrestata venerdì 16 novembre dalla polizia di Stato direttamente nell'appartamento milanese in cui avrebbe dovuto accudire - e invece tartassava - i due, un 81enne e una 86enne.

Video: la donna incastrata dalle telecamere

L'indagine su di lei era partita qualche settimana prima, da una segnalazione di un vicino di casa che avea sentito gli anziani gridare. Gli uomini della questura di Milano avevano installato in casa le telecamere e i microfoni per tenere la situazione sotto controllo, monitorare quanto accadeva tra le mura domestiche. 

Il blitz non era previsto. E' scattato perché gli agenti hanno udito, dai microfoni in casa, le urla dei due anziani immediatamente dopo un rumore che pareva essere quello di uno schiaffo. Mentre gli uomini della squadra mobile si precipitavano verso l'appartamento per evitare peggiori conseguenze, l'agente di turno nella visione in diretta dei filmati ha visto l'assistente familiare mentre spingeva e strattonava i due anziani coniugi e li legava alle sedie. I poliziotti, giunti nella casa in zona Città Studi, hanno bloccato in flagranza l'assistente domestica, arrestandola con l'accusa di maltrattamenti e soccorrendo gli anziani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assistente familiare è ora in carcere: il gip, lunedì 19, la interrogherà e deciderà sulla convalida dell'arresto e sull'eventuale misura cautelare in attesa del processo. Soltanto pochi giorni fa, a Montebello della Battaglia (Pavia), il direttore di una casa di riposo e un operatore socio-sanitario sono stati arrestati dalla squadra mobile con l'accusa di avere ripetutamente malmenato e provocato gravi lesioni agli anziani ospiti. Anche in quel caso le vessazioni sono state scoperte con telecamere nascoste installate dalla polizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bonus bici valido a Milano, l'elenco dei Comuni: ecco come richiederlo

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: tamponi quasi 'spariti', dati ininfluenti

  • Bollettino coronavirus Lombardia: 12 morti, risalgono i contagi. In totale meno persone malate

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

Torna su
MilanoToday è in caricamento