Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Duomo / Piazza della Scala

La Scala, altro dipendente licenziato per bagarinaggio: lotta al 'secondary ticketing'

Un addetto alla biglietteria è stato congedato dal teatro

Un addetto alla biglietteria del Teatro alla Scala ha ricevuto una lettera di licenziamento. A motivare la decisione di sollevarlo dal suo incarico la politica di lotta al bagarinaggio, che aveva già portato altri due lavoratori della biglietteria ad essere licenziati nel corso dell'ultimo anno.

L'ultimo dipendente che il teatro ha congedato sta preparando il ricorso sul provvedimento, anche sulla base del fatto che la lettera di licenziamento, arrivata a fine ottobre, era datata 22 dicembre 2018. In passato già uno dei lavoratori licenziati - in tronco - aveva vinto il ricorso, riuscendo a ottenere un risarcimento ma non il reintegro. 

Sulle nuove policy 'anti-bagarini' si era pronunciato anche il sindaco di Milano Beppe Sala durante l'incontro con i sindacati e il sovraintendente Alexander Pereira, avvenuto all'inizio di novembre. Per combattere il 'secondary ticketing' il Piermarini ha escogitato diverse misure, come i biglietti nominali, il limite di biglietti acquistabili per persona e i controlli incrociati per impedire la vendita a un prezzo maggiore di quello ufficiale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Scala, altro dipendente licenziato per bagarinaggio: lotta al 'secondary ticketing'

MilanoToday è in caricamento