menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Niente da fare per la piccola

Niente da fare per la piccola

Bambina di 18 mesi muore all'ospedale di Cremona

La piccola si è sentita male all'improvviso

Una bambina ivoriana di 18 mesi è morta mercoledì sera all'Ospedale maggiore di Cremona dopo essersi sentita male nel centro di accoglienza dove viveva da quando la sua famiglia era stata sfrattata.

La bimba si è sentita male improvvisamente mentre stava giocando e la disperata corsa in ospedale non è servita a salvarle la vita. La piccola, dallo scorso marzo, si trovava con i genitori e la sorella gemella alla Casa dell'Accoglienza, una struttura diocesana che offre ospitalità alle persone senza tetto, soprattutto straniere.

La famiglia era stata sfrattata in aprile perché il padre aveva perso il lavoro e non riusciva più a pagare l'affitto.

Sulla vicenda la procura ha aperto un'inchiesta affidando le indagini ai carabinieri.

L'ipotesi più accreditata è che la bimba sia stata soffocata da un rigurgito di latte, ma si sonda anche l'ipotesi di un problema congenito, dato che alla gemellina era stata riscontrata una malformazione. Il responsabile della Casa dell'accoglienza, don Antonio Pezzetti, si è subito attivato per garantire i soccorsi: 'Non immaginavamo che le condizioni della piccola fossero così gravi. Sono sconvolto'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento