Cronaca

In bicicletta da Pavia a Kiev per i bambini malati di tumore

Il viaggio del ciclista 70enne Diego Vallati

Diego Vallati parte da Pavia per Kiev

Settant'anni, il ciclista Diego Vallati è partito il 25 maggio da Pavia in bicicletta alla volta di Kiev, capitale dell'Ucraina, passando per Chernobyl, località in cui - nel 1986 - avvenne il noto disastro nucleare. Il viaggio è promosso dall'organizzazione umanitaria "Soleterre - Strategie di pace" e si pone l'obiettivo di creare un collegamento tra due realtà che combattono per innalzare i tassi di sopravvivenza dei bambini malati di tumore: il San Matteo di Pavia e l'ospedale di Kiev.

Diego Vallati ha raccolto, a Pavia, i disegni dei bambini ricoverati in oncoematologia al San Matteo e li regalerà ai coetanei del reparto di oncologia pediatrica di Kiev, poi rientrerà in Italia con i disegni dei bambini ucraini per quelli pavesi. Sarà anche un viaggio social, attraverso l'hashtag #ilviaggiodiDiego. "La ricorrenza del trentennale di Chernobyl ha indotto tutti a rivolgere almeno un pensiero a tutte le persone che hanno molto sofferto a causa di quel triste evento: il rischio che però si corre in tutte le celebrazioni/commemorazioni, è che si tratti di un pensiero magari sentito per quel giorno e poi nulla per il resto dell'anno. Ci sono invece associazioni, medici, privati cittadini che costantemente, volontariamente si dedicano ad alleviare gli effetti di quella enorme disgrazia", afferma Diego Vallati.

È possibile sostenere economicamente le due corsie dell’Ospedale San Matteo di Pavia e dell’Istituto del cancro di Kiev, permettendo a Soleterre di realizzare le cure (sostegno psicologico in Italia e anche acquisto di medicinali a Kiev) attraverso il progetto “Adotta una corsia” visitando il sito www.soleterre.org oppure donando direttamente al link: https://www.soleterre.org/donazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In bicicletta da Pavia a Kiev per i bambini malati di tumore

MilanoToday è in caricamento