Litiga coi genitori: bimbo di 10 anni scappa di casa e vaga da solo per Milano

Una situazione che poteva essere di grande pericolo: solo dopo qualche ora qualcuno chiama la polizia

Repertorio

Litiga coi genitori, probabilmente non accetta un rimprovero, e decide di scappare di casa, vagando per un paio d'ore a Milano finché qualcuno capisce che è meglio avvertire le forze dell'ordine. La vicenda, a lieto fine perché il bambino (di dieci anni) non si è fatto nulla, viene raccontata da Gianni Santucci sul Corriere della Sera. E' accaduta all'inizio della settimana.

C'è da tirare un sospiro di sollievo, perché è evidente la serie di pericoli in cui poteva incorrere un bimbo di appena dieci anni da solo in giro per Milano di sera. Un bambino, peraltro, pieno d'iniziativa e, secondo quanto riferiscono coloro che gli hanno parlato, anche piuttosto sveglio.

La vicenda inizia con un litigio con i genitori nella casa familiare. Il piccolo attende che i genitori siano a letto e, intorno alle dieci e mezza di sera, prende la porta di casa senza che nessuno se ne accorga. Sale su un autobus che lo porta in un altro quartiere, poi scende e ne prende un altro, non prima di essere entrato in un supermercato: arrivato in piazza Caiazzo prende a camminare verso la stazione centrale e da lì in via Vittor Pisani dove, verso mezzanotte, qualcuno finalmente s'accorge del pericolo.

Il piccolo non sembra in realtà spaventato, ma il fatto che sia da solo fa scattare l'allarme. Alcune persone che lo notano, col sacchetto del supermercato, in via Vittor Pisani lo fermano e lo intrattengono, mentre chiamano le forze dell'ordine. Ben presto arrivano due agenti di polizia che lo "prendono in custodia" e lo riporteranno a casa, dai genitori che non si erano accorti di nulla.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo al numero di emergenza 112 arriva un'altra chiamata: è una donna che, almeno un'ora prima, lo ha visto sull'autobus e gli ha anche parlato, ma poi (pur rendendosi conto che era da solo) se n'è andata per la sua strada, salvo ripensarci. Quando poteva essere troppo tardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento