Cronaca

Tre esplosioni ai bancomat in una settimana: si indaga sulla banda "seriale"

Molte le similitudini dei colpi di Arcore, Buccinasco e Vimercate, a partire dalla scelta delle filiali: sempre della Bpm

Il bancomat esploso ad Arcore (foto Bennati)

Tre filiali della Banca Popolare di Milano colpite in sette giorni, si sospetta dalla stessa banda. Arcore, Buccinasco, Vimercate. Gli investigatori si sono già messi al lavoro perché sono troppi i particolari che coincidono nei tre colpi messi a segno tra hinterland milanese e Brianza

I carabinieri, insieme al nucleo degli artificieri, stanno scandagliando nei dettagli le modalità operative con cui sono stati messi a segno i colpi, che rendono oggettivamente molto di più delle classiche rapine a mano armata in orario di apertura. Far saltare in aria un bancomat di notte consente di racimolare molto più denaro e, tendenzialmente, più in sicurezza: nessuno dovrebbe rischiare di farsi male, e con un po' di "fortuna" non ti nota nessuno.

E così, in una sola notte, Vimercate ha fruttato 60 mila euro e Buccinasco 80 mila. Poi, giovedì, una settimana dopo, i 48 mila euro di Arcore. I particolari in comune non si limitano al fatto che sono state tre esplosioni nella stessa banda: c'è anche il fatto che, dalle telecamere di sorveglianza, in tutti e tre i colpi si vedono cinque persone incappucciate. Gli investigatori si concentrano anche sul fatto che siano state scelte filiali della stessa banca: probabilmente la tecnologia di sicurezza dei bancomat della Bpm risulta facilmente penetrabile da parte dei misteriosi (per ora) malintenzionati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre esplosioni ai bancomat in una settimana: si indaga sulla banda "seriale"

MilanoToday è in caricamento