menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonio, nel mezzo, premiato al Comune di Milano

Antonio, nel mezzo, premiato al Comune di Milano

Antonio Valente premiato per il bar senza slot in viale Jenner

"Rinuncio a un introito di 30mila euro al mese, ma non voglio rovinare le famiglie"

Da quarant’anni titolare del Meeting Bar Tabacchidi viale Jenner 23, Antonio Valente, non ha mai voluto installare le slot machine nel suo locale.

Valente, ha detto di rinunciare a un introito di di circa 30mila euro al mese, "perchè non voglio rovinare le famiglie". Il Comune di Milano, insieme al Comitato di cittadini Jenner-Farini, ha premiato questo esercente con un attestato che ne evidenzia l’impegno per contrastare la ludopatia, la dipendenza da gioco che causa gravi problemi economici e sociali per tantissime persone. 

l riconoscimento è stato consegnato dall’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino e dal portavoce del comitato, Luca Tafuni. “Continuiamo la nostra campagna – ha detto l’assessore Majorino – per dare un riconoscimento e ringraziare i titolari di bar, tabaccherie e altri esercizi di Milano che non installano slot machine o decidono di rimuoverle, contribuendo così a non aumentare le fonti di gioco d’azzardo, sempre più presenti, che possono scatenare dipendenze da gioco patologico. Per lo stesso motivo abbiamo di recente creato la Rete contro le ludopatie, un tavolo di coordinamento aperto a tutti gli enti e le realtà che lavorano per fronteggiare le problematiche relative alla dipendenza da gioco. Con la Rete avvieremo un numero telefonico dedicato per la segnalazione di casi sociali o di attività criminose e apriremo dal prossimo autunno sportelli di informazione e assistenza in ognuna delle zone del decentramento, in collaborazione con i Consigli di Zona”.

“Ci fa piacere – ha detto Luca Tafuni – che il Comune sia con noi in questa iniziativa partita dal Comitato Jenner- Farini con il sostegno di molti cittadini. La nostra speranza è che siano sempre di più gli esercenti che, condividendo il valore di questa campagna, non mettano o rimuovano le slot machine nei propri locali”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento