menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ndrangheta: difese di Barbaro-Papalia ricusano un giudice

Rinviato ad aprile l'appello bis al presunto clan

Uno dei giudici dell'appello bis al clan Barbaro-Papalia, Grazia Orsini, si è astenuto dal giudicare, dopo essere stato ricusato dalle difese. Per questa ragione il processo è stato aggiornato al 23 aprile 2014. Nel frattempo occorre trovare un nuovo giudice. Le condanne per associazione mafiosa erano state annullate dalla Cassazione perché violavano il principio secondo cui una persona non può essere giudicata due volte per lo stesso reato. Gli imputati infatti erano stati già processati per associazione di stampo mafioso nel processo "Cerberus".

La Cassazione aveva quindi disposto un secondo appello: nel frattempo alcuni imputati (Domenico Barbaro, Francesco Barbaro, Antonio Perre e Domenico Papalia) sono stati scarcerati per decorrenza dei termini di custodia cautelare. La richiesta di ricusazione di Grazia Orsini è stata dettata dal fatto che lo stesso magistrato s'era già occupata del procedimento "Cerberus".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento