Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Bareggio, 150 ovuli di coca in pancia: doppio arresto

Le urla e l'odore nauseabondo hanno fatto insospettire un vicino di camera che ha chiamato il 113. Stese sul letto, due donne paraguaiane tentavano di espellere gli ovuli trasportati dal Sudamerica

Due corrieri della droga, donne, 25 e 29 anni, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio questa mattina in un albergo di Bareggio, nel Milanese. Ad allertare la polizia è stato un cliente vicino di camera, insospettito dall'odore nauseabondo e dalle urla che provenivano dalla camera delle due ragazze.

Agli agenti intervenuti si è parato davanti uno spettacolo poco piacevole: le due donne, stese sul letto, stavano cercando di espellere le capsule di droga che avevano ingerito. Sono state subito trasportate in ospedale per completare l'espulsione sotto controllo medico: operazione rischiosa, perchè in caso di rottura degli ovuli all'interno dell'intestino, la morte è immediata.

La più piccola delle due, da poco in Italia, alla fine ha espulso 133 ovuli. Nella vagina della più grande, invece, è stata trovata una mega-capsula da 286 grammi di cocaina. In totale, la polvere bianca "trasportata" dal Sudamerica è stata 1.5 chili. Le parti intime sono fra i nascondigli più utilizzati per trasportare la droga d'oltre Atlantico: i corrieri vengono ricompensati mille o duemila euro, a fronte del rischio di morte che corrono. Per i narcotrafficanti si tratta di una operazione molto redditizia.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bareggio, 150 ovuli di coca in pancia: doppio arresto

MilanoToday è in caricamento