menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Silvia Romano

Silvia Romano

Un anno senza Silvia Romano, Sala accanto alla milanese rapita: "Si tenti ogni strada"

Il sindaco Beppe Sala scende, di nuovo, in campo per la liberazione della cooperante rapita

Da primo cittadino non l'ha dimenticata. E anzi, alla vigilia di una data importante, ha dedicato a lei il primo pensiero della mattina. Beppe Sala, sindaco di Milano, scende di nuovo in campo per tenere alta l'attenzione su Silvia Romano, la cooperante milanese rapita lo scorso anno in Kenya e da allora praticamente scomparsa nel nulla. 

"Domani è esattamente un anno dal rapimento della nostra concittadina Silvia Romano e sembra ormai certo che sia prigioniera in Somalia - ha scritto alle nove di martedì mattina sul proprio profilo Facebook il primo cittadino -. Leggo che è al vaglio l’ipotesi di una Rogatoria Internazionale. Insieme alla famiglia - ha continuato il sindaco - chiedo che si continui a tentare ogni strada per riportarla a casa subito". 

In effetti le ultime notizie venute a galla sul rapimento di Silvia, che si trovava in Africa come cooperante volontaria, la "posizionano" in Somalia, dove sarebbe arrivata dopo essere stata venduta dalla banda che si era occupata di rapirla. 

Per quel blitz sono già stati identificati otto uomini e tre di loro sono a processo. Si tratta di Moses Luwali Chembe e Abdalla Gababa Warior, fino ad agosto ai domiciliari su cauzione, e Ibrahim Adan Omar, trovato in possesso di un Ak-47 che si presume sia stato utilizzato durante il rapimento. I tre sono al momento in carcere dopo che per loro è stata annullata la libertà su cauzione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento