Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Atm: il biglietto singolo per tram, bus e metrò vale tutto il giorno

Dal 17 dicembre al 24 dicembre, con un solo biglietto ordinario da 1,50 euro (o tariffa extraurbana), sarà possibile viaggiare su tram, bus e metrò. Dal 14 al 24 dicembre i cittadini potranno utilizzare gratuitamente il servizio BikeMi

Proseguono gli incentivi messi in atto da Comune di Milano e Atm per l’uso del trasporto pubblico a seguito del permanere dei livelli di PM10 nell’aria sopra i livelli di attenzione in tutta la pianura padana. Dal 14 dicembre a giovedì 24 dicembre i cittadini potranno utilizzare gratuitamente il servizio BikeMi e i mezzi di superficie saranno gratuiti per chi accompagna i bambini a scuola (in settimana ci saranno tre scioperi dei trasporti: qui i dettagli). 

Da giovedì 17 dicembre a giovedì 24 dicembre, con un solo biglietto ordinario da 1,50 euro (o tariffa extraurbana), sarà possibile viaggiare su tram, bus e metrò: tutti i biglietti singoli, cioè normalmente validi per un solo viaggio, avranno validità per un numero illimitato di viaggi fino al termine del servizio del giorno di convalida. Il provvedimento vale sulla rete metropolitana e di superficie gestita da Atm e comprende i titoli urbani, interurbani e cumulativi nonché la singola timbratura del carnet da 10 viaggi. 

La decisione è stata presa domenica dal comune di Milano in pieno accordo con l’Azienda Trasporti Milanesi. "Atm si è da subito dichiarata pronta ad applicare misure drastiche per contrastare l'inquinamento e quindi siamo pronti a fare tutto ciò che ci è possibile. Atm è già al lavoro con i suoi sistemi informatici affinché da giovedì tutto funzioni al meglio e su tutti i mezzi pubblici", ha dichiarato il Presidente e direttore generale di Atm Bruno Rota. "Incentivare l'utilizzo del trasporto pubblico e investire su di esso, sono infatti gli strumenti principali per combattere lo smog".

Si ricorda che da lunedì 14 dicembre saranno ancora in vigore in tutta l’Area metropolitana le misure anti-smog disposte nel 2012 dall'allora Provincia, cui il comune di Milano aveva aderito con l’ordinanza 6/2012, previste in caso di superamento per dieci giorni consecutivi della soglia media giornaliera di 50 microgrammi per metro cubo di PM10. 

Le misure applicate sono le seguenti: divieto di circolazione in tutto il territorio cittadino per i veicoli diesel Euro 3 senza filtro anti-particolato dalle ore 8.30 alle 18 se privati, dalle 7.30 alle 10 se commerciali. Sono previsti anche interventi sui riscaldamenti con la diminuzione di 1 grado centigrado, da 20 a 19 gradi (la legge prevede 2 gradi di tolleranza) delle temperature dell’aria degli edifici e della durata di accensione degli impianti, con una riduzione di due ore (da 14 a 12). 

Sempre sul fronte temperature sarà chiesto agli esercizi commerciali di non fare uso di dispositivi che, al fine di favorire l’ingresso del pubblico, consentano di tenere aperte le porte di accesso ai locali. Infine saranno potenziati i controlli sui veicoli in circolazione, anche attraverso l’utilizzo di opacimetri che verificheranno i gas di scarico.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atm: il biglietto singolo per tram, bus e metrò vale tutto il giorno

MilanoToday è in caricamento