Bimba di sette mesi caduta nel Naviglio con la madre, sta meglio: ora è fuori pericolo di vita

La prognosi resta comunque riservata: vanno valutati i potenziali danni a cervello e organi

Il luogo del dramma

La speranza cresce di ora in ora. Quello che sembrava un miracolo, il secondo in cui sperare, diventa sempre più possibile. Sta meglio ed è fuori pericolo di vita la bimba di sette mesi caduta nel Naviglio martedì pomeriggio mentre era in bici con sua madre

La piccola è ricoverata alla clinica De Marchi e i medici, che l’avevano “ibernata” e spinta in un coma indotto, hanno iniziato ad alzare la temperatura corporea per riportarla a livelli normali. La prognosi naturalmente resta riservata, ma - come spiega “Repubblica” - la decisione dei medici segna già un punto importante. 

Il prossimo passo, fondamentale, sarà capire se la bimba ha subito danni al cervello o ad altri organi a causa dell’arresto cardiaco durato circa quaranta minuti. Dopo la caduta in acqua - sembra che la mamma abbia perso il controllo della bici a causa di un moscerino -, la piccola è stata slegata dal seggiolone della bicicletta e riportata in superficie da un medico di passaggio, che l’ha poi rianimata. 

I quasi otto minuti sott’acqua e i successivi quaranta in cui il suo cuoricino ha smesso di battere potrebbero averle causato problemi al cervello, che ora è “a riposo” grazie al coma indotto. Ma questo si saprà soltanto tra una decina di giorni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento