rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Cronaca

Milano, bambina violentata per 8 anni dal patrigno

L’uomo, un 58enne, è stato arrestato dai carabinieri dopo la denuncia della ragazzina oggi 17enne

Per anni avrebbe abusato di quella ragazzina che all’epoca era solo una bimba. L’avrebbe molestata approfittando dei momenti in cui erano da soli insieme, in casa o sul suo luogo di lavoro. Un uomo di 58 anni, cittadino ecuadoriano, è stato arrestato lunedì dai carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere con l’accusa di violenza sessuale nei confronti della figliastra, una giovane oggi 17enne. 

L’indagine dei militari della tenenza di Cologno Monzese sono partite a fine ottobre dello scorso anno, quando la vittima - durante una cena - avrebbe confessato le violenze a sua mamma, una donna italiana che dal 2011 aveva una relazione con l’arrestato. Gli abusi, stando a quanto accertato dagli investigatori, sarebbero iniziati l’anno successivo - quando la piccola aveva 6 anni - e sarebbero andati avanti fino al 2020. 

Subito dopo la denuncia, stando a quanto appreso, la mamma della vittima ha allontanato l’ex compagno da casa. I carabinieri, anche grazie ad attività tecniche e audizioni protette dell’adolescente, hanno ricostruito che le violenze erano avvenute in casa - nell'hinterland nord di Milano - o nella portineria del palazzo in cui l’uomo lavorava come custode. Nelle scorse ore, su ordine del giudice per le indagini preliminari del tribunale di Monza, il 58enne è stato bloccato proprio nella portineria in cui lavora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, bambina violentata per 8 anni dal patrigno

MilanoToday è in caricamento