Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Binasco

Vuole il green pass e "ruba" il certificato vaccinale del vicino di casa: finisce malissimo

Nei guai un 40enne dopo un "blitz" al centro vaccinale di Binasco

Ci ha provato, ma gli è andata male. Un uomo di 40 anni è stato denunciato dai carabinieri dopo essersi presentato al centro vaccinale di Binasco con un certificato non suo pretendendo di ottenere il green pass. 

Il blitz del 40enne, che in realtà non ha mai fatto il vaccino, è avvenuto giovedì scorso. Stando a quanto appreso, l'uomo è arrivato nella struttura e ha iniziato a urlare "Che pasticcio avete fatto?" spiegando che il nome sul documento era sbagliato e che mancava la conferma della seconda dose, che - così ha detto - aveva ricevuto poco prima. 

Fatti tutti i controlli interni, è risultato che in realtà il certificato vaccinale non era del 40enne a caccia del green pass, ma del suo vicino di casa, a cui effettivamente qualche giorno prima era stata somministrata la prima dose del siero anti covid. 

I militari hanno così identificato l'uomo e lo hanno denunciato. Resta ora da capire se il certificato gli sia stato venduto, "ceduto" o se - come è presumibile - lui stesso l'abbia rubato sperando di ottenere la tanto agognata certificazione verde. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vuole il green pass e "ruba" il certificato vaccinale del vicino di casa: finisce malissimo

MilanoToday è in caricamento