rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Cenisio Monumentale / Via Messina

"Mah-Jong" e covid: a giocare nella bisca clandestina durante la pandemia, in 12 nei guai

La bisca in via Messina, in Chinatown. Multati in 12, denunciati i titolari della "sala giochi"

Quando il gioco d'azzardo chiama. Dodici persone, tutte di nazionalità cinese, sono finite nei guai nella notte tra martedì e mercoledì dopo essere state scoperte in quella che era a tutti gli effetti una bisca clandestina allestita all'interno di un appartamento di via Messina, nella Chinatown di Milano. 

Il blitz degli agenti è scattato verso l'1.30, quando i poliziotti - attirati da alcune urla che arrivavano dall'abitazione - hanno deciso di controllare di persona credendo che fosse in corso un litigio. E il litigio in effetti c'era, ma il motivo era un altro. Una volta all'interno, infatti, gli uomini delle Volanti hanno trovato i 12 giocatori di fronte a due tavoli verdi alle prese con una partita di "Mah-Jong", il gioco da tavola cinese il cui scopo dei partecipanti è creare combinazioni con tutte le proprie tessere, un po' sulla falsa riga della scala quaranta. 

Alla vista dei poliziotti, i presenti hanno cercato - inutilmente - di nascondere il denaro in tasca. Alla fine gli agenti hanno sequestrato 1.623 euro, 62 dollari e 25 yang, oltre che tutto il materiale necessario per giocare. 

I proprietari di casa, una coppia, sono stati denunciati per "esercizio di giochi d'azzardo", mentre gli altri 10 devono rispondere del reato di "partecipazione a giochi d'azzardo". Tutti e dodici sono poi stati sanzionati per non aver rispettato le norme anti covid, che evidentemente vietano di ritrovarsi in gruppo in casa - per di più in orario di "coprifuoco" - per giocare a "Mah-Jong".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mah-Jong" e covid: a giocare nella bisca clandestina durante la pandemia, in 12 nei guai

MilanoToday è in caricamento