Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Milano, domenica blocco del traffico ufficiale. Ma scoppia la polemica

Domenica motori spenti dalle 8 alle 18 per l'emergenza smog. In giornata vertice in Regione. Ma Milano sarà l'unico Comune. Oldrini (sindaco Sesto San Giovanni): "Riunione deludente, nessun coordinamento con gli altri Comuni". E replica l'assessore Raimondi: "Ci sono misure molto stringenti"

smog-milanoDomenica prossima Milano spegnerà la maggior parte dei motori dalle 8 alle 18 per l'emergenza smog. A ufficializzare la decisione sulla prima domenica a piedi del 2011 è stato il sindaco, Letizia Moratti, come diretta conseguenza del piano per l'allarme inquinamento da lei firmato all'inizio della settimana. "Domenica ci fermiamo - ha assicurato Letizia Moratti - perché non abbiamo segnali che ci dicano che rientriamo per tre giorni sotto i limiti consentiti di smog. Oggi pomeriggio firmerò l'ordinanza per la chiusura dalle 8 fino alle 18".

NESSUN ALTRO COMUNE PARTECIPERA' AL BLOCCO - "Nessuno dei comuni presenti oggi al tavolo, tranne Milano, ha manifestato l'intenzione di attuare blocchi del traffico sul proprio territorio" domenica prossima. E' quanto ha precisato l'assessore all'ambiente della Regione Lombadia, Marcello Raimondi, al termine della riunione del tavolo sulla qualità dell'aria, convocato al Pirellone, per fare il punto sulle politiche messe in campo contro l' inquinamento atmosferico. "Comprendiamo - ha spiegato Raimondi - che il comune di Milano voglia radicalizzare le misure già previste dalla regione, ma la stragrande maggioranza dei comuni non vede le condizioni per blocchi sporadici o anche programmati".

VERSO LA SOSTENIBILITA' - Durante la riunione del Tavolo sulla qualità dell'aria, l'assessore all'Ambiente del Pirellone, Marcello Raimondi, ha anche sottolineato che "dopo anni di misure severissime contro le emissioni da veicoli, ora gli sforzi si concentreranno in modo particolare sulla limitazione delle fonti derivanti dall'industria, sul potenziamento della misurazione della qualità dell'aria e in un maggior impegno nel settore agricolo, limitando anche le emissioni dei mezzi da cantiere". La Regione ha anche garantito ai componenti del Tavolo che, tra le misure strutturali messe in campo dalla Regione, sarà "dato nuovo impulso alla termoregolazione e contabilizzazione del calore degli edifici oltreché alla certificazione energetica". Il Tavolo permanente ha anche "condiviso - ha precisato Raimondi - di aprire una serie di tavoli di approfondimento sulla mobilità sostenibile". L'obiettivo, secondo quanto affermato dall'assessore lombardo, é quello di affrontare "i temi del trasporto pubblico locale e della promozione di sistemi innovativi come car e bike sharing, car pooling e mobilità integrata".

OLDRINI: "DELUSE LE ATTESE, NESSUN COORDINAMENTO" - A conclusione del tavolo istituzionale permanente il sindaco di Sesto San Giovanni Giorgio Oldrini ha dichiarato: “La conclusione della riunione è stata deludente perché, sul punto cruciale posto dai comuni dell’hinterland di Milano nei giorni scorsi - ovvero che la Regione assumesse un ruolo propositivo per far fronte all’emergenza - non abbiamo avuto alcuna risposta. L’assessore regionale ha dichiarato che spetta a ciascun comune prendere una decisione in merito al blocco del traffico. Viene così disconosciuta la necessità di un coordinamento, che è essenziale per garantire l’efficienza in caso di interventi di emergenza. Salvo un ripensamento della Regione o un intervento sostitutivo della Provincia, la nostra intenzione è quella di non aderire al blocco del traffico. In ogni caso restano aperti i discorsi sulle strategie da attuare per ridurre l’inquinamento atmosferico, sul tema del trasporto pubblico, sul risanamento ambientale e sui parchi”.

LA REPLICA DI RAIMONDI - Subito è arrivata la replica dell'assessore Raimondi: "I sindaci di Cinisello e Sesto, che hanno partecipato solo ad una parte dei lavori e se ne sono andati prima delle conclusioni, - aggiunge Raimondi - non sanno o fingono di non sapere, che il Tavolo ha condiviso misure ancora più stringenti, che limiteranno le emissioni industriali, agricole e provenienti dai mezzi da cantiere (off-road), oltreché nuovi interventi per latermoregolazione e la contabilizzazione del calore".    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, domenica blocco del traffico ufficiale. Ma scoppia la polemica

MilanoToday è in caricamento