Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Porta Lodovica / Via Luigi Anelli

Milano, tra i vestiti e gli oggetti del marito morto trova una bomba a mano e 48 proiettili

La bomba è stata distrutta dai poliziotti. È stata la stessa donna a chiamare gli agenti

La donna ha trovato una bomba a mano - Foto repertorio

Era convinta di dover fare i conti con vestiti da sistemare, oggetti da mettere a posto, ricordi da conservare. E invece, inaspettatamente, si è trovata a maneggiare una granata e decine e decine di proiettili. 

Gli agenti della Questura di Milano sono intervenuti, verso le tre di martedì pomeriggio, in un’abitazione di via Luigi Anelli su richiesta di una donna di sessantasette anni. La signora, vedova, ha infatti trovato tra gli effetti personali del marito ormai defunto una bomba a mano modello “anans” e quarantotto proiettili e, quindi, non ha potuto far altro che chiedere l’intervento della polizia. 

Agli stessi agenti, la donna ha raccontato che, con ogni probabilità, l’arma e i proiettili appartenevano al padre del suo compagno, titolare di un porto d’armi e proprietario di una pistola - rottamata nel 2004 -, perfettamente compatibile con i colpi. 

Le munizioni e la bomba a mano sono state sequestrate dagli agenti e poi distrutte.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, tra i vestiti e gli oggetti del marito morto trova una bomba a mano e 48 proiettili

MilanoToday è in caricamento