rotate-mobile
Cronaca

Borse di "Balenciaga" contraffatte sequestrate a Malpensa

Nel corso dell'attività di contrasto alle violazioni in materia di proprietà intellettuale, sono state rinvenute 70 borse da donna di dubbia provenienza, destinate al mercato giapponese

I funzionari del Servizio antifrode dell’Ufficio delle dogane di Milano 1 hanno sequestrato una partita di borse contraffatte, dichiarate all’esportazione verso il Giappone. Nel corso dell’attività di contrasto alle violazioni in materia di proprietà intellettuale, sono state rinvenute 70 borse da donna di dubbia provenienza, destinate al mercato giapponese.

L’esame della merce ha permesso di rinvenire, sia sulle borse che sulle relative custodie, un’etichettatura interna ed esterna riportante codici di fabbricazione riconducibili al marchio “Balenciaga”.

Il tentativo di esportazione è stato effettuato tramite l’utilizzo della partita Iva riferita a una società cessata.

I funzionari, al fine di accertare che le merci esaminate non costituissero violazione di alcun diritto di proprietà intellettuale, hanno acquisito la relazione tecnica di un perito incaricato dalla società proprietaria del marchio e, pertanto, hanno proceduto al sequestro d’iniziativa delle merci.

 L’Ufficio delle dogane di Milano 1 è stato delegato dall’Autorità giudiziaria allo svolgimento di ulteriori indagini al fine di appurare l’eventuale coinvolgimento di altri soggetti nell’operazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borse di "Balenciaga" contraffatte sequestrate a Malpensa

MilanoToday è in caricamento