menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I ragazzi sul tetto (Mannu/MT)

I ragazzi sul tetto (Mannu/MT)

Casa Brancaleone: dopo 4 giorni sono scesi dal tetto i due anarchici

I due erano saliti sul tetto martedì in concomitanza con lo sgombero della palazzina occupata in Bovisa

Sono scesi a mezzogiorno e mezza di sabato 25 gennaio i due giovani saliti martedì sul tetto dello stabile di piazza Alfieri 1, alla Bovisa, precedentemente occupato dal collettivo anarchico Casa Brancaleone. Sono stati i due a chiedere di poter scendere, intorno alle 11. Gli agenti della questura di Milano, con l'aiuto dei vigili del fuoco, li hanno aiutati in sicurezza.

Sono in corso le procedure d'identificazione da parte della Digos, che poi li denuncerà per occupazione abusiva. Nella serata di venerdì, intorno alle 19.30, la polizia aveva disperso il presidio di solidarietà organizzato davanti all'ormai ex centro sociale per i due ragazzi che hanno trascorso sul tetto tutte queste giornate e nottate.

L'occupazione del centro sociale Brancaleone

L'occupazione dell'edificio di piazza Alfieri era scattata nel 2017 quando gli attivisti presero possesso di uno stabile che fino a qualche tempo prima ospitava un centro diurno per anziani e un asilo nido.

Qualche anno prima, nel 2015, il centro sociale occupò un casolare di via Bruni 9 di proprietà di una famiglia milanese, l'occupazione scattò in seguito allo sgombero da un'altra palazzina in via Casella.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento