menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Come punizione brucia il figlio di 5 anni con il ferro da stiro per 11 volte: mamma condannata

La donna ha detto che in quel periodo era "sotto stress" per la relazione terminata

Al posto di proteggere quella povera creatura, lei lo puniva in modo atroce con il ferro da stiro. Così, un piccolo bambino di 5 anni si è ritrovato con undici ustioni da ferro da stiro, una vera tortura, provocate dalla follia della sua mamma di 27 anni.

La donna è stata condannata per aver inflitto al proprio figlio quella punizione terribile. A dicembre 2018, la 27enne aveva fatto stendere a forza il piccolo su un tavolo e lo aveva bruciato più volte con il ferro da stiro perché il bambino era tornato a casa con i pantaloni strappati. Il tutto, sembra, anche se in casa c'era il nuovo compagno della donna, che nulla avrebbe fatto per impedire l'atrocità e per questo è indagato per lesioni.

Mamma brucia il figlio con il ferro da stiro, condannata

Una punizione dolorosissima e sadica, bruciature inferte con il ferro da stiro rovente. Il terribile particolare è emerso da una vicenda famigliare che ha portato alla condanna della donna davanti al gup di Milano.

Un efferato trattamento ripetuto. Il bimbo aveva anche numerose ecchimosi, segno che i maltrattamenti non erano casi isolati. La mamma, una cittadina marocchina, ha patteggiato tre anni davanti al giudice. Sarà sottoposta a una lunga terapia psicologica riabilitativa.

La donna ha detto che in quel periodo era fortemente "sotto stress" per la relazione poi terminata con il suo compagno. L'uomo, il papà del minore, ora vive in Germania ma aveva abbandonato la famiglia da tempo. Il tribunale ora valuta l'adottabilità del bambino, affidato a una comunità protetta: che merita una nuova famiglia.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento