menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La lapide bruciata

La lapide bruciata

Bruciata la lapide per Adriano, il ragazzo ucciso a soli 22 anni nel campo di Mauthausen

La denuncia dell'Anpi Milano: "Oltraggiata la memoria di un combattente per la libertà"

Bruciata la corona di fiori, annerito il marmo. Sfregio dei vandali alla lapide dedicata ad Adriano Pogliaghi, il giovane ucciso dai nazisti nel 1945 a soli 22 anni nel campo di concentramento di Mauthausen.

Qualcuno, al momento ancora ignoto, ha dato fuori ai fiori che erano sistemati in via Segneri, al civico 8, e le fiamme hanno pesantemente danneggiato anche la lapide. A denunciarlo è stata l'Anpi di Milano, che ha parlato di oltraggio "alla memoria di un combattente per la libertà". 

"Adriano era un ragazzo, assassinato a Mauthausen a soli 22 anni. Entrato nel movimento socialista clandestino nel novembre del 1943, Adriano ha partecipato al grande sciopero generale del marzo 1944 - hanno ricordato dall'associazione di partigiani -. Arrestato, era stato forzatamente arruolato nella Marina, avendo Adriano obblighi di leva. Il giovane era riuscito a fuggire ed era tornato a dare il suo contributo a Milano nel movimento giovanile socialista. Nuovamente arrestato, era stato tradotto a San Vittore e successivamente deportato nel lager nazista di Mauthausen, dove è morto il 19 aprile 1945". 

"Il grave ennesimo atto di vandalizzazione offende la memoria di chi ha lottato per la libertà di tutti noi e la sensibilità di Milano, città democratica e antifascista - le due parole di Roberto Cenati, presidente dell'Anpi meneghina -. Chiediamo al comune di Milano di intervenire per il ripristino di questa lapide e per la sistemazione di numerose altre lapidi che versano in condizioni precarie nella nostra città. Da parte nostra ci impegneremo sempre di più a tenere viva la memoria, legata alla conoscenza storica, vaccini indispensabili di fronte al ripresentarsi di movimenti neofascisti xenofobi e antisemiti", ha concluso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento