menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Case popolari

Case popolari

Case popolari, debiti di Aler alle stelle

34mila famiglie pagano affitti irrisori e quasi tutte autocertificano il reddito basso: si controllerà

Che ne sarà dell'Aler? La regione deciderà entro il 31 dicembre, ma nel frattempo si cerca di correre ai ripari per limitare i debiti. I due nodi principali da sciogliere, secondo quanto trapela dall'inchiesta interna condotta dal commissario Gian Valerio Lombardi (ex prefetto), per ripianare il debito di Aler che cresce di seimila euro all'ora, sono la morosità e gli affitti a canone irrisorio.

17.700 famiglie pagano 58 euro al mese, altre 17.000 pagano 130 euro. Si tratta di persone estremamente disagiate e povere, spesso prive di un reddito. Ma la stragrande maggioranza ha prodotto una autocertificazione per poter beneficiare del forte sconto sul canone mensile. Ora ci si chiede quanti siano i "furbetti" e come colpirli.

L'altro fronte è quello della morosità. Ma non basta: i vertici stanno scandagliando le consulenze esterne, dai 450 mila euro per il sistema informatico ai 500 mila per consulenze tecniche esterne e altro ancora.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento