rotate-mobile
Cronaca

Autobus dirottato, condannato in cassazione Ousseynou Sy

Il conducente del bus è stato condannato in via definitiva a 19 anni di reclusione

È diventata definitiva la condanna a 19 anni di reclusione per Ousseynou Sy, conducente di Autoguidovie che nel 2019 dirottò e incendiò a San Donato il bus di una scuola di Crema con a bordo 50 ragazzini, due insegnanti e una bidella.

Autobus dirottato: il video del salvataggio

Nell'udienza di giovedì 3 febbraio i giudici della suprema corte hanno rigettato il ricorso dell'imputato e la sentenza di condanna è divenuta definitiva. Rigettato anche i ricorsi del responsabile civile e delle parti civili. Il 9 aprile dello scorso anno i giudici della Corte d'Assise d'Appello di Milano avevano parzialmente riformato, riducendola da 24 a 19 anni, la condanna in primo grado nei confronti dell'uomo.

Bus dirottato: cos'era successo

Tutto era accaduto nella mattinata del 20 marzo. L'autista, che avrebbe dovuto trasportare i ragazzini della scuola media verso la piscina, li legò con delle fascette e impregnò i sedili con della benzina. Il bus era stato dirottato in direzione Linate ma era stato bloccato dai carabinieri che erano stati chiamati da due giovani passeggeri (Ramy e Adam) che erano riusciti a nascondere un telefono. Più volte in aula Sy ha ripetuto che il suo era un “gesto dimostrativo” per “raccontare l’orrore che sta accadendo davanti ai nostri occhi”, ovvero i migranti morti nel Mediterraneo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus dirottato, condannato in cassazione Ousseynou Sy

MilanoToday è in caricamento