Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Bus notturni, si fa "sul serio": orari e linee

Partono i bus notturni: 11 linee attive ogni venerdì e sabato notte, al costo del biglietto ordinario di 1 euro e 50 per 90 minuti (120 minuti se acquistato al parcometro)

Uno degli autobus funzionanti

Sabato scorso 24 settembre c’è stata la prova generale. Sabato 1 ottobre 2011 la rete notturna di autobus partirà definitivamente: 11 linee attive ogni venerdì e sabato notte, al costo del biglietto ordinario di 1 euro e 50 per 90 minuti (120 minuti se acquistato al parcometro).  Le 11 linee contrassegnate dalla lettera N davanti al numero saranno così distribuite: le sostitutive M1, M2 e M3, le linee 42, 50, 54, 57, 90/91 e 94 e la nuova linea N15 sulla tratta da Gratosoglio a piazza San Babila. Il servizio notturno sarà garantito anche in sette parcheggi multipiano di corrispondenza (Molino Dorino, Lampugnano e Bisceglie sulla linea M1; Famagosta e Cascina Gobba sulla linea M2; Maciachini e San Donato sulla M3).

Per la partenza definitiva sono state potenziate le informazioni sul servizio: i display alle fermate indicheranno i tempi di attesa e sul sito www.atm.it sono presenti gli orari di passaggio dei mezzi. Maggiori informazioni anche sull’uso dei parcometri (260 localizzati nei pressi delle strisce blu) che dalle 0,30 alle 6 del mattino rilasceranno biglietti notturni da 1,50 euro della durata di 120 minuti, utilizzabili solo sui mezzi di superficie. In questi giorni anche con annunci in metropolitana Atm ha indicato le modalità di utilizzo dei parcometri, che non danno resto, ma che accettano pagamenti con bancomat (fastpay). 

Si potranno utilizzare quindi biglietti e abbonamenti normalmente in uso sulla rete di trasporto pubblico Atm ed i ticket rilasciati dal parcometri. Sempre domani sera a completamento del trasporto notturno, nelle aree periferiche, saranno in funzione quattro nuovi “Radiobus di Quartiere": Lotto/Principe Eugenio, Bonola/Gallaratese, Lotto/Ospedale San Carlo e Chiesa Rossa/Gratosoglio.  

Il servizio nato per servire le periferie in modo capillare, comodo e sicuro è attivo tutte le sere dalle 22 alle 2. “Sabato notte – sottolinea l’assessore alla Mobilità, Ambiente, Arredo urbano e Verde, Pierfrancesco Maran – il servizio è stato utilizzato da circa 5.000 persone, con percentuali vicine all’80 per cento sulle linee sostitutive del metrò, tra le 2 e le 6 del mattino. Un ottimo inizio per una rete di autobus notturni che la città attendeva da tempo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bus notturni, si fa "sul serio": orari e linee

MilanoToday è in caricamento