menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'intervento dei carabinieri

L'intervento dei carabinieri

Litiga con l'autista per il biglietto e sale a bordo con una tanica di benzina: terrore sul bus

Terrore martedì su un bus in servizio tra Stradella e Voghera. Denunciato un 30enne

La discussione per il pagamento del biglietto il giorno prima. La follia, studiata, premeditata, il giorno seguente. Pomeriggio di terrore quello di martedì su un autobus di linea in servizio tra Stradella e Voghera, nel Pavese, teatro della personalissima vendetta di un uomo - un 30enne magrebino - che ha minacciato di darsi fuoco sul bus, scatenando un rogo a bordo. 

L'allarme è scattato alle 16.40, quando il conducente del mezzo ha telefonato al 112 dicendo che poco prima - a Casteggio, in viale Giuletti - un passeggero era salito con una tanica e si era cosparso di benzina, "bagnando" inevitabilmente anche il pullman, minacciando di darsi fuoco con un accendino in mano. L'autista è riuscito subito a far scendere i passeggeri a bordo e, dopo aver ingaggiato una colluttazione col folle, è riuscito a scendere, mettendolo in fuga.

Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Voghera e Casteggio, che hanno ricostruito che il giorno precedente l'uomo e il conducente avevano avuto una discussione per un biglietto non pagato. Così, alimentato dal desiderio di vendetta, martedì il 30enne ha atteso il bus alla fermata proprio di Casteggio e si è presentato "armato" di benzina e accendino. I militari lo hanno trovato nei pressi della stazione e lo hanno denunciato per minaccia aggravata, interruzione di pubblico servizio e tentate lesioni personali aggravate. Il conducente e due passeggeri sono invece stati accompagnati all'ospedale di Voghera in stato di shock. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento