menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Busta sospetta in tribunale a Milano: scatta l'allerta massima, ma erano escrementi

È successo nel pomeriggio di giovedì 21 novembre, sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri

Una busta anonima sospetta ha fatto scattare l'allerta massima in tribunale a Milano nel pomeriggio di giovedì 21 novembre. Fortunatamente non c'era nessun ordigno o sostanza pericolosa nella busta recapitata in via San Barnaba: all'interno è stato trovato del "materiale organico", molto probabilmente degli escrementi.

Busta sospetta in tribunale: cos'è successo

Tutto è accaduto intorno alle 14.45, come riferito dal comando provinciale di Milano, quando è stata recapitata una lettera anonima alla sezione civile del tribunale che tratta marchi, brevetti e impresa.

Quando un dipendente del palazzo di giustizia ha aperto un lembo della busta ha sentito un forte odore di escrementi. La missiva è stata consegnata alla cancelleria che ha segnalato il fatto ai militari dell'Arma in forza al tribunale e al servizio di vigilanza. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e la busta è stata passata ai raggi x. All'interno, secondo quanto riferito dai militari, è stato trovato un sacchetto di plastica con del materiale organico, molto probabilmente escrementi.

Sulla busta il mittente aveva indicato "2577 cod.civ", articolo che regolamente il diritto d'autore. Sul caso sono in corso indagini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento