Cronaca

De Corato: “A Milano calano degrado e prostituzione nel 2009”

Sono quasi 15mila le multe elevate nel 2009 a Milano per le sei ordinanze anti-degrado emanate dal sindaco a fine 2008. Tra i divieti più redditizi la prostituzione in strada e l’accattonaggio

Sono quasi 15mila, 14494 per la precisione, le multe da 500 euro elevate nel 2009 a Milano per le sei ordinanze anti-degrado emanate dal sindaco a fine 2008. A queste vanno aggiunte le 34 multe per minori di 16 anni, pescati a consumare o acquistare alcolici nei locali della città.

E’ questo che emerge dal bilancio annuale della Polizia Locale presentato questa mattina dal sindaco De Corato, assessore alla sicurezza del Comune.

Il provvedimento che ha fruttato di più alle casse locali è stato sicuramente quello della prostituzione in strada: 12496 multe infatti riguardano proprio questo reato.

“L'85% delle prostitute proviene dalla Romania, mentre un'altra consistente fetta è costituita da trans brasiliani e questo pone un problema per quel che riguarda i rimpatri visto che il nostro Paese non ha accordi con il Brasile” ha detto il vice sindaco.

A ruota si piazza l’accattonaggio molesto (870 verbali) e poi la vendita e il consumo di sostanze stupefacenti (802 multe). Per quanto riguarda i writers, quindi l’imbrattamento, la polizia locale ha elevato 112 contravvenzioni.

Per quanto riguarda invece la presenza di stranieri irregolari e degli sgomberi, nel 2009: “Per la prima volta nella storia di Milano il numero dei nomadi nei campi regolari ha superato quello degli abusivi, 1.300 contro 1.270: al momento gli sgomberi sono l'unica soluzione per ridurre la presenza dei rom irregolari visto che non abbiamo né strumenti, né risorse né possibilità legali per integrarli” ha concluso De Corato.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Corato: “A Milano calano degrado e prostituzione nel 2009”

MilanoToday è in caricamento