Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Lorenteggio / Via dei Calchi Taeggi

Case sulla discarica: nuovo processo, per molti il rito abbreviato

Si tratta dell'area Calchi Taeggi a Bisceglie

Chiederà il rito abbreviato la maggior parte degli imputati del processo sulla mancata bonifica dell'area Calchi Taeggi vicino a Bisceglie. La cassazione, a maggio 2013, aveva annullato il precedente proscioglimento e si è svolta la nuova udienza preliminare. I diciassette imputati rispondono di omessa bonifica, avvelenamento colposo delle acque, gestione di discarica abusiva e abuso d'ufficio.

All'inizio dei lavori per costruire 1.300 appartamenti e uffici, nel 2007, su 260 metri quadrati di area, stando alle accuse, gli imputati non avrebbero provveduto alla bonifica lasciando quindi altamente inquinata - anche da sostanze cancerogene - l'area stessa e l'acqua di falda. L'inquinamento deriva dallo sversamento di due milioni di metri cubi di rifiuti, tra gli anni '50 e gli anni '80, nell'ex cava di Geregnano.

Tra gli imputati, oltre agli imprenditori e rappresentanti delle società proprietarie del terreno, anche due ex funzionari comunali. Se verrà accordato il rito abbreviato, gli imputati che lo avranno richiesto beneficeranno dello sconto di un terzo dell'eventuale pena, in caso di condanna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case sulla discarica: nuovo processo, per molti il rito abbreviato

MilanoToday è in caricamento